Sara Errani positiva al test antidoping ma la federazione crede alla sua buonafede

Sara Errani

Una notizia davvero shock sta prendendo campo nel mondo del tennis italiano. Si tratta di Sara Errani una delle atlete più forti del panorama tennistico degli ultimi anni. Ebbene la campionessa bolognese è risultata positiva all’arimidex. Si tratterebbe del anastrozolo ossia una sostanza che è riconoducibile agli stimolatori ormanali e metabolici.

Il test che ha dato la positività sarebbe stato fatto nei primi mesi dell’anno. Secondo quanto sostiene la Gazzetta dello Sport la tennista azzurra potrebbe essere squalificata per solamente due mesi in quanto la federazione ha ritenuto vere le motivazioni date dalla tennista.

Sara Errani

Sara Errani ha compiuto da poco i suoi 30 anni essendo nata il 29 aprile del 1987. Il suo anno più prolifico è stato il 2012 quanto ha raggiunto la finale del Roland Garros e la semi finale US Opern diventando la seconda migliore italiana di sempre dietro all’amica Fracnesca Schiavone.

In doppio ha garaggiato spesso con l’amica Roberta Vinci . Con lei dal 2010 al 2015 ha vinto 23 titoli del circuito WTA.

Sara Errani in tanti anni di carriera e relativi controlli è la prima volta che risulta positiva a questo genere di test e si è sempre battuta contro il Doping.

Valentina Bisti giornalista di Unomattina si racconta

Valentina Bisti

Conduce Unomattina Estate al fianco di Tiberio Timperi. È colta, elegante e briosa. Valentina Bisti, che affronta ogni giorno gli argomenti di strettissima attualità all’interno dello storico programma Rai, si racconta a Vero.

Com’è  Valentina Bisti iniziata la tua carriera televisiva?

«Giornalisti si nasce. Se la curiosità ti scorre nelle vene, come nel mio caso, allora non devi fare altro che prestare attenzione alla vita che ti circonda. Dopo la scuola di giornalismo di Perugia, gli stage estivi nella redazione cronaca del Tgl e quasi nove anni di precariato, ho realizzato il sogno di far parte della squadra del primo telegiornale nazionale».

 

Conduci Unomattina Estate: come stai vivendo questa esperienza televisiva?

«E una parentesi entusiasmante. È importante saper trovare il giusto equilibrio tra professionalità ed empatia con il pubblico. Il bel rapporto che da subito si è instaurato con Tiberio mi dà una marcia in più».

Ti ricordi ancora il tuo debutto in video?

«Era il 2004. L’allora direttore del Tgl Clemente Mimun mi spedì a Cesenatico dalla famiglia di Salvatore Stefio, il contractor che venne rapito in Iraq insieme con Umberto Cupertino, Maurizio Agliana e Fabrizio Quattrocchi. Sono rimasta lì per quasi un mese e ho fatto il mio primo collegamento per Tv 7, il settimanale di approfondimento del Tgl. Se penso a quel momento sento ancora la tensione e il terrore di sbagliare. Invece, tutto è andato per il meglio».

Quali sono i tuoi pregi e i tuoi difetti Valentina Bisti?

Valentina Bisti

«Sono solare, cerco di trovare sempre il lato positivo delle cose, non mi arrabbio quasi mai. Per quanto riguarda i difetti, sono pignola e non riesco a tollerare chi è incapace dì svolgere bene il proprio lavoro».

Qual è stata la tua prima grande soddisfazione professionale?

«L’aver raccontato per cinque anni il naufragio della Costa Concordia. Sono arrivata al Giglio sei giorni dopo la tragedia, sarei dovuta restare per un paio di giorni, invece non me ne sono mai andata. Tornavo sull’isola ogni volta che c’era una notizia da riportare. Quando il relitto è partito mi sono commossa».

Hai avuto la fortuna di lavorare con tanti professionisti. Chi, tra questi, consideri il tuo maestro?

«Clemente Mimun mi ha dato la possibilità di lavorare al suo fianco e da lui ho imparato molto. Carlo Pilieci (attuale vice direttore del Tg2) mi ha insegnato a essere una brava cronista. Mario Orfeo ha creduto in me, durante la sua direzione mi ha messa alla prova come inviata, come conduttrice del Tgl e infine come conduttrice di Uno mattina Estate».

Vuoi raccontarci una tua giornata lavorativa Valentina Bisti?

«AI Tgl non so mai quando inizio e quando finisco. Per Unomattina, sveglia alle 5, un salto in redazione per apprafondire le notizie, poi trucco e parrucco e in onda dalle 7.10 alie 10. Dopo ci sono le riunioni con autori e direttore del Tgl. In seguito, un po’ di palestra o piscina, un pisolino pomeridiano e poi si riprende a studiare per la puntata del giorno dopo. Alle 22.30 cerco di spegnere la luce».
Sei sposata con lo scrittore Claudio Colaiacomo: coni’è Valentina Bisti in ambito sentimentale?

«Una mogliettina imperfetta, ma sempre presente. Siamo una coppia speciale, siamo cresciuti insieme e abbiamo raggiunto traguardi importanti

Il segreto del successo di Maria de Filippi

Maria de Filippi

Dopo un’annata impegnativa e ricca di grandi soddisfazioni professionali, Maria De Filippi può finalmente godersi qualche meritato giorno di relax, circondata dalla sabbia dorata e dall’acqua cristallina della Sardegna. Dopo tanti mesi in video e molteplici impegni su più fronti, ecco che la Signora della televisione italiana può finalmente dedicarsi ai suoi cari, tra aperitivi, tanto sport e passeggiate, sfoggiando un fisico da sirenetta. A cinquantacinque anni, infatti, la conduttrice e produttrice originaria di Pavia mostra ancora un fisico da trentenne, tonico e armonioso.

Ha sbaragliato la concorrenza

Una meritata parentesi, questa vacanza, la migliore per festeggiare tutti i grandi successi degli ultimi mesi che l’hanno vista protagonista. Nel corso dell’ultima stagione televisiva, infatti, Maria sia nelle vesti di conduttrice che di produttrice ha polverizzato ogni record legato alla storia della televisione italiana. 11 suo Uomini e dome, sia nella versione Over che in quella classica, che quest’anno ha visto coinvolte anche persone omosessuali, ha sbaragliato la concorrenza, doppiando in termini di ascolti la controprogrammazione di Raiuno con Torto o ragione? di Monica Leofreddi e la prima parte de La vita in diretta. Il sabato sera, ogni suo programma ha regalato a Canale 5 delle schiaccianti vittorie sulla concorrenza.

Ha polverizzato ogni record televisivo Maria de Filippi

Prima con Tu si que vales, dove siede in giuria accanto agli amici Rudy Zerbi, Teo Mammucari e Gerry Scotti, poi con C’è posta per te, dove, nonostante i ripetuti tentativi di Milly Cariucci di poter avere la meglio sul suo programma, è riuscita ancora una volta a superare negli ascolti Ballando con le stelle, fino ad Amici che, giunto alla sedicesima edizione, dati Au-ditel e indice di gradimento alla mano, non ha certo perso il suo smalto, grazie a un continuo e graduale rinnovamento. Non solo: per Maria, la stagione 2016/17 è stata anche la stagione della sperimentazione, con i tre speciali di House Party, nel primo dei quali ha proposto al pubblico, forse per la prima volta in assoluto, una Maria diversa dal solito, più sbarazzina e ironica, intenta a divertirsi con la sua amica del cuore Sabrina Ferilli. Un vero e proprio trionfo, questa volta non del tutto scontato, Maria se lo è goduto all’inizio dell’anno quando ha accettato l’invito di Carlo Conti per co-condurre il Festival di Sanremo. Sul palco dell’Ariston, per tutte le cinque serate della kermesse, con la sua semplicità e la, sua capacità di non prendersi troppo sul serio, Maria è diventata la protagonista assoluta della sessantasettesima edizione della manifestazione canora. Anche come produttrice, la De Filippi ha continuato a togliersi diverse soddisfazioni: dopo aver regalato una grossa opportunità a Simona Ventura, tornata su “Canale 5 alla guida del nuovo programma Selfie – Le cose cambiano, si è concentrata sulla nuova edizione di Temptation lsland, attualmente leader assoluto del lunedì sera televisivo.

Anche in vacanza pensa al lavoro Maria de Filippi

Maria de Filippi

Chi pensa, però, che dopo tutti questi impegni la pausa di Maria possa essere ancora lunga, almeno fino a settembre come succede per molti suoi colleghi, è completamente fuori strada. La sua estate, infatti, non è soltanto all’insegna dello svago ma, come sempre, è caratterizzata anche dal lavoro e dalle numerose responsabilità a esso legate. In questi giorni, infatti, Maria oltre a monitorare le puntate di Temptation lsland, il reality show incentrato sulle tentazioni amorose condotto da Filippo  Bisciglia, e i casting di Amici, che tornerà in autunno s su Canale 5 che su Real TV si sta concentrando sulle nuove  puntate di Tu si que vale che si stanno registrando presso gli studi Elios  dove sono stati apportati : alcuni clamorosi cambiameti nel cast. Accanto alla confermatissima giuria composta da Maria, Rudy Zerbi, Teo  Mammucari, Gerry Scotti al giudice popolare Mara Venier, a condurre il divertente talent, accanto alla sensualissima Belen Rodriguez, non ci sarà più Simone Rugiati. posto del biondo chef, da prossima edizione, ci saran due sportivi: il campione arti marziali Alessio Sakan l’asso del rugby Martin Castrogiovanni.

C è attesa per il secondo Trono Gay

Anche a C’è posta per te lavori per la nuova edizione proseguono a ritmo incessante con la realizzazione di nuo puntate che vedranno tra ospiti alcuni divi hollywodiani e storie commuove raccolte non solo in Italia anche all’estero, con l’aiuto del confermatissimo postino Gianfranco Apicemi. Tra le anticipazioni legate a Uomini e donne, invece, al momento cresce l’attesa del secondo Trono Gay.

Il “cuore ” è il suo marchio distintivo

Dopo l’eccezionale riscontro ottenuto dalla nascita della storia d’amore tra il Ironista Claudio Sona e il corteggiato-re Mario Serpa, nei prossimi mesi potrebbe debuttare un Trono per sole donne. Nonostante sia un’inguaribile stacanovista, e nonostante i numerosi impegni a cui ogni giorno deve far fronte, Maria riesce a dedicarsi appieno anche alla sua vita privata. Il suo matrimonio con Maurizio Costanzo, sposato quasi 22 anni fa, va a gonfie vele e il rapporto con suo figlio Gabriele, ormai 26enne, è sempre più forte, lnsomma, una donna soddisfatta sia a livello umano che professionale. In tanti, in tutti questi anni, si sono chiesti, e continuano a chiedersi, quale sia il segreto di una professionista che da anni inanella
un successo dietro l’altro. Per rispondere a questa domanda, basterebbe parlare con un suo qualsiasi amico o collaboratore, per rendersi contro che dietro una delle più potenti conduttrici e produttrici c’è una donna che lavora con il cuore, k caratteristica più unica che rara I nel mondo dello spettacolo.

” Sul posto di lavoro è sempre la prima ad arrivare e l’ultima ad andar via, relazionandosi con ogni suo collaboratore senza mai salire sul piedistallo. Non è un caso se molte | persone che oggi ricoprono un 1 ruolo importante nel suo staff j – sono quei ragazzi che popolavano le sue prime trasmissioni, quasi venticinque anni fa. Anche i col leghi con cui Maria decide di collaborare non sono sempre i più quotati in quel determinato momento o garanzie di ascolti. Basti pensare a Mara Venier e a Simona Ventura, reduci da anni bui in Rai o Sky, su cui la De Filippi ha deciso di scommettere in barba a qualsiasi strategia commerciale. Quello che più importa, a Maria, è mettere il _ cuore nelle sue trasmissioni

Elettra Lamborghini dice no al trono lesbo di Uomini e donne e di Gemma Galgani dice

Elettra Lamborghini

Vi parliamo adesso della bella ereditiera Elettra Lamborghini e della trasmissione Uomini e donne di Maria de Filippi.

Infatti per tutta la settimana si è parlato della donna in qualità di nuova tronista della trasmissione.

Ricordiamo che nella trasmissione condotta da Maria de Filippi ha debuttato a Settembre il primo tronista gay di sempre. Ossia il veronese Claudio Sona. E ovviamente per il prosismo settembre si parla prorpio di un nuovo tronista omosessuale questa volta però del mondo femminile. E quindi Elettra Lamborghini era apparsa come una delle papabili per questo ruolo.

Ma a quanto pare la donna non c’ha voluto sentire e raggiunta da TVBlog ha rifiutato sentitamente la proposta con queste parole

Risponde Elettra Lamborghini al trono lesbo di Uomini e donne

Elettra Lamborghini

 

E’ difficile trovare una donna, fan tutte le trasgressive quando in realtà vanno con gli uomini… Non so nemmeno se esite il trono per le donne. Ma io non sono per niente facile, va a finire che rimango lì come Gemma Galgani diciotto anni

Che insomma da una parte dice chiaramente no al trono di Uomini e donne dall’altra parte lancia una stilettata davvero niente male a Gemma Gagalni che a quanto pare secondo lei è da troppo tempo dentro quella trasmissione.

Maria de Filippi e RTI campioni di incassi con la Fascino srl.

Maria de Filippi

Non solo ascolti, ma anche soldi.  Tanti. Maria De Filippi, la regina della televisione italiana e, in ■L ■ particolare delle reti Mediaset, è un autentico re Mida del piccolo schermo. Non solo per l’azienda televisiva per cui lavora e per cui ha ideato i suoi format, ma anche per se stessa.

La De Filippi infatti è titolare, insieme a Mediaset, della Fascino Produzione Gestione Teatro srl, azienda che quest’anno ha visto crescere il fatturato del 37 per cento, per un totale complessivo di 64,5 milioni di euro. La società di produzione è controllata al 50 per cento da Rti Spa (a sua volta controllata al 100 per cento da Mediaset Spa) e al 50 per cento dalla conduttrice, che dal 2008 possiede anche le quote del marito Maurizio Costanzo.

Ma che cos’è la Fascino?

Maria de Filippi

In parole povere, è l’azienda che produce alcuni dei più famosi programmi della televisione italiana:

Amici, Uomini e donne, Tu sì que vales, C’è posta per te, Tempta-tion island, Selfie,

L’intervista, Maurizio Costanzo Show, House party. Questi sono tutti format che spesso riesce a vendere anche all’estero: ad esempio Uomini e donne, programma ideato da Maria de Filippi, nel 2008 è sbarcato con successo anche in Spagna con il titolo di Mujeres y hombres y viceversa. Lo stesso vale per C’è posta per te. Il programma è ormai un grande successo internazionale, è andato in onda in numerosi Paesi europei e anche

 

 

fuori continente: Spagna, Bulgaria, Repubblica Ceca, Romania, ma anche in Francia, Germania, Portogallo, Turchia, Belgio, Argentina, Perù, Venezuela, Usa, Tunisia e persino in Egitto, con il titolo Al Mousameh Karim.

Il contributo di Internet alla fascino di Maria de Filippi

Non c’è solo Tv nel mondo De Filippi, ma anche tanto Internet e soprattutto il progetto web Witty Tv (www.wittytv.it), che permette di seguire in streaming i programmi televisivi e di rivedere le puntate migliori. Ed è proprio questa iniziativa che, a quanto riporta il quotidiano Repubblica, ha contribuito in modo decisivo a far decollare la redditività del suo impero. Dal bilancio emerge che solo i siti Internet di riferimento hanno incassato 1,3 milioni di euro. Importante, per i bilanci della Fascino, anche il merchandising che, per quanto riguarda Uomini e donne, nel 2016 è arrivato a incassare 4,2 milioni, cifra in netta crescita rispetto al 2015.

Il fatturato quindi (ricordiamolo, in totale 64,5 milioni di euro) va a gonfie vele. Ma, come insegnano gli economisti, quelli che contano sono i profitti. E Maria fa centro anche su questo versante. Il bilancio 2016 di Fascino, infatti, si è chiuso con 2,6 milioni di profitto, in aumento del 160 per cento, rispetto all’anno precedente. Dati che probabilmente verranno confermati e migliorati anche quest’anno, dal momento che gli ascolti reggono. Nonostante il “tradimento” di Morgan, C’è posta per te e Amici continuano a macinare ottimi dati Auditel, e anche i nuovi format stanno generando utili importanti che, come si legge nelle note allegate al bilancio appena depositato, sono «al di sopra del budget», cioè delle previsioni.

La Fascino di Maria de Filippi ha ben 198 dipendenti

La Fascino srl oggi è una impresa di medie dimensioni ma con numeri decisamente importanti: 198 dipendenti e 22 milioni di liquidità, cioè di soldi cash. Tra i costi, oltre a quelli del personale, spiccano le seguenti voci: 5.6 milioni di diritti d’autore, 419 mila euro per l’orchestra. 3.8 milioni di consulenze, 2,3 milioni per gli alberghi, 2.7 per spese di viaggio, 1.631 euro di pedaggi autostradali, 623 mila per la vigilanza e 967 mila tra ticket, cestini e buffet. Il futuro appare roseo. Ne è dimostrazione anche la somma di denaro che nel bilancio compare sotto la voce “utili accantonati a riserva”, che ammonta a ben 18 milioni di euro. Un tesoretto che la De Filippi potrebbe dividersi con Mediaset in ogni momento. O che può servire ad affrontare tempi più difficili, che per ora però non si intravedono all’orizzonte.