Oggi la sentenza su Sarah Scazzi. Concetta Serrano chiede giustizia.

By | aprile 8, 2013

Doverosamente adesso diamo sfogo a COsima Serrano madre di Sara Scazzi, la bimba uccisa da chi ? Non è stato sbailito in ogni modo i giudici hanno puntato il dito su Sabrina Misseri e Conettaa Serrano, sorella di Cosima e leggiamo direttamente da Visto

“HO sentito troppe bugie: giudici , datemi una verità. Voglio solo che sia fatta giustizia per mia figlia e finalmente ci siamo, spero che la corte chiarisca come e perchè è stato ucciso il mio angelo, nonostante le tante menzogne dette in questi medsi da mia nipote Sabrina, da mia sorella, da mio cognato Michela Misseri e dagli amici di Sarah.”

Si sfoga Concetta Serrano Spagnolo, la mamma della giovane pugliese massacrata il 26 agosto 2010 ad Avetrana dalla cugina e dalla zia secondo la pubblica accusa, che per loro ha chiesto l’ergastolo la fine del processo di primo grato è attesa l’8 aprile, oggi…

“Uccide una persona mertia l’ergastolo. E’stato il processo delle mezognee ed è anche giusto che coloro che hanno detto tutte queste menzognne paghino per quello che hatto detto. Qui ognuno pensa solo a salvare se stesso dimenticando che Sarah non c’e’ piu’.”

Alla vigilia della sentenza del delitto di Sarah Sacazzi prevista per ogg non cambia il giudizio di Sarah Scazzi prevista l’8 parile non cambia il giudizio di Concetta Serrano Spagnolo, , la madre della ragazza strangolata e buttata in un pozzo a soli 15 anni, il 26 agosto ad Avetrana in provincia di Taranto. Per Michele Misseri , 59 anni zio di Sarah che inizialmente si era accusato dell’omicidio…

QUesto quanto trovate su Visto

Effettivamente la mamma di Sarah Scazzi e non perchè sia la madre ma anche perchè donna dotata di carattere e di intelligenza….

In questo processo si è veramente sfiorato il ridicolo compreso talune emittenti televisive che l’hanno buttata ovviamente nel politico, anche se non lo hanno mai detto, perchè in fondo vige la regola che se i PM sbagliano qui allora possono sbagliare anche con il loro datore di lavoro, vedi la pagliacciata dei giorni scorsi davanti a Palazzo di giustizia con la signorina Ruby che preferiamo nemmeno commentare….