Lo stilista di successo Lugi Bruno da i consigli ai giovani stilisti.

Stilista Lugi Bruno

Da ragazzo sognava un futuro nel mondo della medicina. Ma poi, a causa di un lutto familiare, Lugi Bruno dovette rinunciare a quel suo desiderio senza sapere che la vita aveva in serbo per lui una grande sorpresa. Oggi, infatti, è un affermato stilista.

Lugi Bruno, come nasce la tua passione per il mondo della moda?

«In parte da ciò che seguivo in Tv da bambino nei film americani, dove sfoggiavano abiti da sogno, e in parte da quello che apprendevo giorno dopo giorno nell’aiutare mia madre in un negozio di abbigliamento dove lavoravano diverse sarte.

Poi. preso dalla frenesia della vena creativa, iniziai a ritagliare e realizzare i modelli che avevo in testa, utilizzando le mie sorelle come “cavie’”: fornivo loro un guardaroba illimitato di originalità e carta crespa, perché era di questo materiale che da bambino mi servivo».

«Per mia madre fu un dolore»

Quando hai capito che la passione per la moda poteva trasformarsi in professione Lugi Bruno?

Stilista Lugi Bruno

«È successo più per esigenza che per scelta. I miei progetti erano rivolti al mondo della medicina ma purtroppo all’età di 17 anni, terzo di sette figli, rimasi orfano di padre e, con i grandi sforzi economici di mia madre, riuscii a diplomarmi e mi iscrissi a medicina. Il percorso era lungo e costoso, quindi scelsi di guadagnare contribuendo alle esigenze familiari, anche se sapevo che per mia mamma era un dolore: in quanto sorella di un medico, sapeva bene a cosa stavo rinunciando».

Quali ricordi conservi della gavetta Lugi Bruno?

«Tanti da poter scrivere un libro! È stato un percorso duro e faticoso, vivendo al sud (Luigi è di origini campane, ndr) non avevo tutto a portata di mano come a Roma o a Milano. Erano anni diversi. Ma senza arrendermi ho seguito il mio percorso, non camminando ma correndo perché il tempo non era mai abbastanza».

Oggi a chi senti di dover dire grazie Lugi Bruno?

«Principalmente a mia madre: ha creduto in me. ha investito i suoi risparmi per farmi realizzare il sogno di aprire un negozio di abbigliamento. Di sicuro, posso affermare che tutto ciò che poi ho ottenuto è stato grazie alla caparbietà e al sudore: nessuno regala niente».

C’è un personaggio televisivo o cinematografico che ti piacerebbe vestire?

«Di attrici, conduttrici e cantanti famose, per mia fortuna, ne ho vestite e ne vesto davvero tante. Però, lo ammetto, sono anni che inseguo il sogno di creare una serie di abiti per Milly Cariucci, che ritengo oltre a un’eccellente professionista anche il simbolo dell’eleganza italiana, prerogativa delle nostre meravigliose donne».

«Tanti sacrifici e grande impegno»

Lugi Bruno sei anche un insegnante per i giovani: come ti rapporti con loro?

«Sono molti i giovani che coltivano il desiderio di diventare stilisti e in ogni ragazzo che inizia rivedo me stesso e, se ne percepisco l’entusiasmo genuino, allora divento automaticamente un buon insegnante. Consiglio sempre loro di essere umili e di rispettare il parere di chi ha fatto strada facendo sacrifici e mettendoci sempre impegno».

 

Intervista a Luigi Bruno tratta da Vero.

Fabio Troiano fidanzato con Anny Centis, da attore in un ruolo omosessuale

Fabio Troiano

Prima di continuare si ferma un attimo. «Quando mia madre leggerà questa intervista resterà molto delusa», dice quasi tra sé e sé Fabio Troiano, mentre con Vero si lascia andare a rivelazioni inedite (anche per sua mamma) sulla sua vita lavorativa e privata.

«Non è mancata la comicità»

L’attore, tra le altre cose, ci racconta della grande amicizia col collega Giulio Forges Davanzati, nata sul set di Amore pensaci tu, nuova fiction di Canale 5 in onda dal 17 febbraio. in cui Fabio e Giulio interpretano rispettivamente Francesco e Tommaso, una coppia omosessuale.

 

Fabio Troiano  non è la prima volta che interpreti il ruolo di un ragazzo omosessuale.

Fabio Troiano

«È vero, anche in Cado dalle nubi e Non c’è 2 senza te, ma questa volta è diverso. In Amore pensaci tu sono meno “macchietta”, diciamo. Io e Giulio qui siamo una normalissima coppia gay la cui vita verrà sconvolta dall’arrivò di due donne: la nipote di Tommaso e soprattutto sua madre (Giuliana De Sio, ndr), un vero ciclone…».

Per copione avete girato anche scene romantiche Fabio Troiano mai provato imbarazzo?

«No, mai. L’ambiente era rilassato e si scherzava sempre. Tra noi è scattato un meccanismo gioviale e non sono mancati momenti comici».

Ad esempio?

«(Ride) Quelli nati dallo strano rapporto che Giulio ha coi baci, un fatto, questo, che devo ancora capire…».

In che senso?

«Facendo coppia ovviamente dovevamo baciarci, come prevedeva il copione. Solo che lui voleva darmi baci in continuazione, persino durante le prove. E io gli dicevo: “Scusami, Giulio, ma perché ci dobbiamo baciare?” (Giulio, presente all ’intervistaride: “Perché sono un professionista, devo calarmi nella parte ”)».
Sul set era un tormentone»

 
Eravate molto affiatati Fabio Troiano…

«Alla fine ci scherzavamo tutti sopra e sul set è diventato un tormentone, tanto che il regista Vincenzo Terracciano ad ogni scena diceva apposta: “Allora questa chiudiamola con un bacio” (ride)».

Vi conoscevate prima?

«No e infatti ci è andata bene. Già è diffìcile dividere tante ore di lavoro con qualcuno, in più noi dovevamo fare coppia».

Nella vita reale sei fidanzatissimo con Fabio Troiano  Anny Centis . Ti capita spesso di delegarle compiti e di dirle: “Amore pensaci tu”?

«No, perché “amore” è un termine che utilizzo con le pinze. Per me è una delle parole chiave della vita e dovrebbe essere usata con parsimonia. Onestamente non capisco quelli che la ripetono in continuazione al partner».

 

Quindi non chiami mai Anny ‘”amore”?

«No, mai».

E come la chiami?

«Semplicemente con il suo nome».

Non vi date neanche quei nomignoli tipici da coppia?

«No, non mi piace».

Ormai tu   Fabio Troianoe Anny state insieme da tre anni. Quando pensi di sposarla?

«Non mi sposerò mai».

Perché?

«Siamo in un momento storico in cui se ti sposi devi accettare l’idea che avrai di sicuro dei problemi, perché subentrano dei meccanismi burocratici ed economici che complicano le cose. Comunque io e Anny stiamo insieme, siamo felici, insomma, stiamo già bene così».

«Non aspetta altro che il banchetto»

È una scelta piuttosto drastica, la tua: non sposarsi mai…

«Mia mamma quando leggerà starà malissimo, piangerà ma… va bene così, anche perché lo so, lei vorrebbe vedermi tutto elegante, vestito da cerimonia in chiesa. Poi figuriamoci, da meridionale non aspetta altro che un banchetto e una cerimonia con duecento parenti».

Ma la tua ragazza è d’accordo sul fatto di non sposarsi?

«Sì, su questo argomento siamo in perfetta linea».

Fabio Troiano Vorresti dei figli?

«Assolutamente sì, li vorrei, mi piacciono i bambini, ma penso ci sia un tempo per tutto. Io e Anny non vogliamo metterci fretta e anche su questo siamo d’accordo».

Articolo tratto da Vero

Sabrina Ferilli non al serale di Amici. E’ incinta? Dandolo dice che…

Sabrina Ferilli

E adesso vi parliamo di Sabrina Ferilli e di un pò di sano buon gossip. Infatti alcune fans di Amici di Maria de Filippi hanno notato l’assenza della popolare attrice romana nella trasmissione. Ricordiamo che Sabrina Ferilli è ormai ospite fissa da alcuni anni.

E invece questo anno per la primissima del serale di Amici di Maria de Filipi Sabrina Ferilli non ci sarà. Al suo posto si parla di Ambra Angilioni.
Alcune settimane fa alcuni giornalisti avevano inoltre parlato di una Sabrina Ferilli incinta. Ricordiamo che l’attrice da anni è sposata con Flavio Cattaneo. Matrimonio oltretutto che va avanti da sei anni.
Ma a quanto pare la verità deve essere un’altra. Infatti arriva Alberto Dandolo che si occupa di Gossip , ma sopratutto che conosce benissimo l’attrice romana che nella rivista Oggi dichiara

Sabrina Ferilli

Sabrina Ferilli non parteciperà al serale di ‘Amici’. Molti hanno attribuito la scelta al fatto che l’attrice fosse in attesa del suo primo figlio. Smentiamo con certezza l’indiscrezione: la Ferilli non è incinta. La sua rinuncia è legata a ragioni professionali.

Francesca de André e Daniele Interrante è ufficialmente finita

Francesca de André e Daniele Interrante è ufficialmente finita

E adesso dedichiamo questo articolo a Francesca de Andrè e Daniele Interrante. Ultimamente si sta molto parlando di questa coppia.

Oggettivamente non è nemmeno la prima volta che si parla se questa coppia si sia lasciata o meno. Insomma conferme e smentite non sono mancate.E quindi anche questa settimana se n’è parlato.
Ovviamente questa settimana c’e’ una differenza. Ossia Francesca de Andrè e Daniele Interrante si sono ufficialmente lasciati. La conferma è arrivato tramite il profilo instagram di lei. Ovviamente se n’è parlato a Pomeriggio da Barbara d’Urso e in particolare da Karina Cascella.

Inoltre è stato mostrata una foto di Francesca de Andrè con il nuovo fidanzato.
Ma ovviamente quello che ha fatto più discutere è un presunto tradimento della figlia del popolare cantante genovese.

Scrive Francesca de André sulla rottura con Daniele Interrante.

Francesca de André e Daniele Interrante è ufficialmente finita

Francesca de Andrè

“Eccoci qui…non ho mai amato parlare più di tanto della mia vita privata sentimentale, ma ora mi vedo costretta a farlo, anche se per me non è per niente facile…è da ieri che si parla di alcune foto che usciranno dove vengo ripresa in compagnia di un altro uomo che non è Daniele…ci tengo a precisare che non è un tradimento, mai l’avrei fatto dopo un amore tanto grande e importante. C’è stata una crisi tra noi ed è da due mesi che non stiamo più insieme…ecco, adesso sapete come stanno le cose…

 

Simona Ventura, Pippo Baudo , Mara Venier ce l’hanno fatta

Il mondo dello spettacolo è pieno di alti e bassi, arresti e ripartenze, vittorie e sconfitte. Chi ne fa parte lo sa bene, ma ci sono dei celebri casi di conduttori di spicco che, dopo momenti di lontananza più o meno forzata dalla T-v generalista, sono riusciti a risalire sul palco più forti di prima prendendosi una bella rivincita. Nel 2011, al termine della stagione di Quelli che il calcio di cui era al timone da diversi anni, Simona Ventura lasciò mamma Rai (Isola compresa) per incomprensioni con il direttore di rete dell’epoca, Massimo Liofredi.

«Divido e non sono gestibile»

Simona Ventura

«Non riusciva a gestirmi. Aveva capito che non gli avrei permesso di impormi personaggi indecenti, e comunque inadatti alle nostre trasmissioni. Allora si è accanito su di me di-m struggendo in modo certosino e vergognoso la mia autonomia e | la mia voglia di creare e di rin-“ novarmi», era sbottata all’epoca Simona che di sé ha sempre detto: «Non sono né falsa, né una lacchè, divido e non sono gestibile». A quel punto la Ventura si dedica alla famiglia, coltiva la storia d’amore con il suo Gerò, sbarca a Sky per qualche stagione, tenta l’avventura della Tv albanese Agon Channel, ma una prima donna come lei, lontana da quella Tv pop che l’ha lanciata, soffre. Ecco perché, stupendo tutti, l’anno scorso accetta di partecipare come concorrente alla “sua” Isola. «L’Isola mi ha fatta tornare quella che ero 15 anni fa. Avevo bisogno di un’emozione forte per risalire», ha rivelato la Ventura che, poco dopo la partecipazione al reality, è tornata a condurre un programma tutto suo su Canale 5, Selfie, che ha registrato ottimi ascolti e, quasi sicuramente, verrà riconfermato per un’altra stagione.

«Una grande opportunità»

«Era nato per Italia 1, poi è passato su Canale 5. L’ho vissuto come una grande opportunità, l’ennesimo ed entusiasmante volta pagina della mia vita»,

ha raccontato la conduttrice.

Anche Caterina Balivo, nel 2010, subì la stessa sorte di Simona. Il suo Festa Italiana, che conduceva con successo su Raiuno nel primo pomerig- ? gio dal 2005, le viene tolto per l’arrivo di Se… a casa di Paola. f| «Su Twitter mi definisco “nata per ribellarmi”. Scelsi questa definizione quando ero rimasta | senza programma in Rai per- i ché avevo parlato troppo. Se ] fossi stata zitta, forse sarebbe ■ andata diversamente. Da qui nata per ribellarsi. Sono una che tiene il punto. Se sono convinta di avere ragione piuttosto mi faccio ammazzare. Nel mondo dello spettacolo l’invidia non manca. Diciamo che c’è più gente che gode dell’insuccesso di qualcun altro piuttosto che del proprio successo», ha dichiarato recentemente la Balivo al Coiriere della Sera. Dal 2010 al 2013, anche lei, come la Ventura, si è dedicata alla vita privata.

Ha avuto un figlio, Guido Alberto, e messo su casa col manager Guido Maria Brera. Ma restare tra le mura domestiche, solo con qualche sporadica conduzione radiofonica, non faceva per lei. «Ho pianto, lo ammetto, sono stata male. Essere privati del lavoro scatena un dolore bestiale», ha confessato Caterina che dal 2013, però, è tornata regina del pomeriggio di Raidue. Il suo Detto Fatto col tempo si è perfezionato. oggi va alla grande e lei gongola.

E gongola pure Pippo Baudo. Lo storico presentatore (ha condotto ben 13 Festival di Sanremo e 12 edizioni di Domenica In), a tre anni dalla conduzione de II viaggio su Raitre, è tornato al timone della sua Domenica In. Ma non basta, Baudo ha anche una rubrica settimanale, dall’emblematico nome L ’ho inventato io, all’interno de I Fatti Vostri. «La televisione è la mia vita. Il video è una vitamina, solo la riconoscenza del pubblico mi allevia dai dispiaceri. Pippo senza la Tv non ha identità, senso di sé. E un uomo morto», ha raccontato Baudo, che la lontananza dal piccolo schermo l’ha patita ogni giorno. «Perché hanno scelto di riaffidare Domenica In a me? Perché i miei 80 anni sono stati festeggiati tanto. Molti italiani si sono chiesti “ma perché Baudo non lo vediamo più come prima?”. Per questo mi hanno chiamato», ha spiegato. Infine, troviamo un’altra storica signora della domenica Rai, Mara Venier. Alla presentatrice veneta sono state tolte le conduzioni sia de La vita in diretta che di Domenica In senza neanche una telefonata dei vertici di Viale Mazzini. «La Rai mi ha tolto due programmi senza nemmeno una convocazione, senza dirmi nulla, senza un ringraziamento, l’ho trovato molto inelegante, mi hanno dato un calcio come si fa con una scarpa vecchia», ha detto Mara.

Alla maratona Telethon

La Venier, dopo questa esperienza. aveva anche pensato di lasciare lo showbiz e godersi la vita, viaggiando con il marito Nicola Carraro. Poi, però, anche in questo caso la voglia di tornare a tare il proprio lavoro ha prevalso e la conduttrice è migrata alla concorrenza Mediaset, dove ha ricoperto ruoli di giudice e opinionista. Ora, però, tra Mara e la Rai c’è stato un riavvicinamento. La Venier ha condotto la marato na Telethon su Raiuno e già si fa il suo nome per la conduzione, da settembre, della nuova stagione de La vita in diretta, anche se Mara ha ribadito che accettare un impegno quotidano le stravolgerebbe la vita e che la sua priorità ora è il marito. Chissà, magari la prossima stagione Tv ci riserverà delle sorprese!